Funzioni Associate

Protezione Civile

 

Linea Amica

linea amica

Bussola della Trasparenza

Statistiche

 

Pomarance

Settore incaricato dell'aggiornamento - Amministrativo - dipendente Lippi

Stendardo di Pomarance

Superficie: 227,54 Kmq
Altitudine: 370 m s.l.m.
Abitanti: 6696.
C.A.P : 56045
Comune : Tel. 0588/62311 – Fax 0588/65470
E-mail segreteria@comune.pomarance.pi.it
Sito Internet www.comunepomarance.it

Citato in antichi documenti fin dal X sec. D.C. e noto prima come Ripamaranci e Ripomarance , costituiva uno dei più importanti castelli medievali del volterrano , ma svariati reperti archeologici testimoniano segni di antropizzazione fin dal neolitico e nel periodo villanoviano , mentre alcune tombe etrusche sono ancora visibili nell`abitato. Anch`esso nel XII sec. fu oggetto di aspre controversie tra i vescovi e il Comune di Volterra, ricadendo sotto il dominio di questo nel Trecento, periodo in cui fu eretta la definitiva cinta muraria , di cui rimangono evidenti segni , nonché i due accessi denominati Porta a Casolle e Porta Orciolina. Il secolo successivo vide una prima invasione operata da Niccolò Piccinino nel 1431 e una seconda conquista da parte delle truppe di Alfonso d`Aragona nel 1447 , per terminare col definitivo ingresso nel dominio mediceo. Numerosi i motivi di interesse del capoluogo, a cominciare dalla parrocchiale dedicata a S. Giovanni Battista , di impianto romanico, ristrutturata nei secoli XVIII e XIX , che conserva tra l`altro affreschi di Luigi Ademollo e Vincenzo Tamagni , nonché opere cinquecentesche dei due pittori nativi di Pomarance Niccolò Cercignani (Pomarancio il Vecchio) e Cristofano Roncalli (il Pomarancio). Poco distante la suggestiva Piazza Cavour con la torre civica, il Palazzo Vicariale con gli stemmi dei Vicari e il Palazzo Pretorio. La sottostante via Roncalli presenta alcuni palazzi ottocenteschi tra cui spiccano, accanto ai Palazzi Bardini e Ricci, il Palazzo Bicocchi, dimora borghese elegantemente arredata e perfettamente conservata come Museo , nonché l`imponente Palazzo De Larderel , opera dell`architetto Magagnini e dimora prima della famiglia francese e poi dei principi Ginori . Al suo interno è presente il pregevole Teatrino De Larderel perfettamente restaurato nelle sue eleganti decorazioni , che insieme al Teatro dell` Accademia dei Coraggiosi , ospita gli eventi culturali del capoluogo . E proprio su De Larderel sono imperniate le vicende che , attraverso lo sfruttamento dei fluidi geotermici , hanno portato al peculiare sviluppo industriale di quest` area . Dalle prime esperienze sui lagoni del chimico Hoefer e successivamente dello studioso locale di anatomia Paolo Mascagni , prese impulso lo sfruttamento dei soffioni boraciferi da parte di François De Larderel a partire dal 1818 , con la creazione del complesso industriale di Larderello , noto in tutto il mondo , poi convertito alla produzione di energia elettrica . Tutti gli aspetti legati all` utilizzazione dei fluidi endogeni sono osservabili nel Museo della geotermia di Larderello, che ogni anno ospita oltre centomila visitatori. Accanto alle singolari apparecchiature geotermiche sono i numerosi antichi insediamenti a connotare il territorio , primo fra tutti la Rocca Sillana , imponente fortezza situata in posizione dominante tra le valli dei torrenti Pavone e Possera , il cui impianto originario si fa risalire al XII sec. e che fu ristrutturata nell` aspetto in cui appare oggi sotto il dominio fiorentino . Nei pressi della Rocca sono ancora visibili i resti della pieve di S. Giovanni Battista , databile alla prima metà del X sec. , in stile romanico con elementi architettonici normanni . Borghi di aspetto medievale costellano i rilievi : da Montecerboli che domina la Valle del Diavolo , di fronte a Larderello ; a Serrazzano e Lustignano posti sulle alture che sovrastano la Val di Cornia ; a Micciano e Libbiano , in prossimità della ragguardevole foresta di Monterufoli (oggi Riserva Naturale ), in posizione elevata sulle valle dei torrenti Trossa e Adio ; a San Dalmazio , edificato a difesa di un monastero femminile fondato nel XII sec.; a Montegemoli caratterizzato dal castello a sezione circolare . Da segnalare inoltre la principale manifestazione di Pomarance che si svolge ogni anno la seconda domenica di settembre , il Palio Storico delle Contrade.

 

Panoramica Pomarance

Link:

Foto di Larderello e notizie sulla Geotermia
http://www.geotermia.it/

La Rocca Sillana
http://www.castellitoscani.com/italian/sillano.htm

Perché venire a Larderello
http://spazioweb.inwind.it/camperfaidate/larderello_centro.htm

 
 

Pago PA - IRIS

POR FSE

STAR - Sistema Telematico di Accettazione Regionale - SUAP

Galleria Fotografica

galleria fotografica

Questo sito rispetta la normativa sui criteri di accessibiltà previsti dalla Legge Stanca L. 4/2004.

Certificazione del 11/01/2013

Valid XHTML + RDFa

Validazione del 20/11/2012